Il Codice Atlantico


Mercoledì 20 marzo 2019 – ore 20:45 
I segreti del Codice Atlantico 
Conferenza di Marco Navoni, Viceprefetto della Biblioteca Ambrosiana 
Como, Broletto – piazza Duomo

Conferenza tenuta da uno dei massimi esperti del Codice Atlantico, curatore dell’esposizione dei Fogli del Codice Leonardiano

MARCO NAVONI – Marco Maria Navoni dal 1991 è Dottore della Veneranda Biblioteca Ambrosiana , è stato Direttore della Pinacoteca Ambrosiana dal 1991 al 2013 ed attualmente ricopre il ruolo di Viceprefetto. E’ Canonico Maggiore del Duomo di Milano ed è Accademico della Classe di Studi Borromaici e della Classe di Studi Ambrosiani presso l’Accademia Ambrosiana. Mons. Navoni si è occupato a lungo del genio Da Vinci e ha collaborato alla grande campagna di sfascicolazione del Codice Atlantico ed alle mostre cicliche dei fogli leonardiani in sala Federiciana. Mons. Navoni ha prodotto, in collaborazione con il Prefetto Mons. Buzzi le pubblicazioni “Aula Leonardi” ed “I segreti del Codice Atlantico” che raccoglie con grande accuratezza i 100 disegni più belli di Leonardo scelti fra le macchine belliche, le macchine civili, le architetture e l’ingegneria, gli studi sul movimento.

Nel filmato che segue, mons. Marco Navoni presenta l’iniziativa della Biblioteca Ambrosiana in occasione della prima esposizione dei fogli del Codice Atlantico a seguito della sfascicolazione recentemente attuata:

La Biblioteca Ambrosiana, l’istituzione ove il Codice è conservato:

LA BIBLIOTECA AMBROSIANA – L’Ambrosiana è uno scrigno eccezionale che racchiude in sé una Biblioteca, una Pinacoteca e un’Accademia: tre realtà tra loro complementari volte a promuovere l’amore per le lettere, le arti, la scienza e il bello.
BIBLIOTECA – La Veneranda Biblioteca Ambrosiana è stata fondata il 7 settembre 1607 dal Cardinale Federico Borromeo, al quale è dovuta l’idea originaria. Fu tra le prime biblioteche a consentire l’accesso a chiunque fosse in grado di leggere e scrivere. Ricca di oltre un milione di stampati (tra cui migliaia di incunaboli e cinquecentine), quasi quarantamila manoscritti (tra cui il celeberrimo Codice Atlantico e alcuni tra i più importanti manoscritti esistenti al mondo), dodicimila disegni (di Raffaello, Pisanello, Leonardo e altri illustri maestri), ventiduemila incisioni, mappe antiche, manoscritti musicali, pergamene e papiri. La biblioteca si presenta come una delle più importanti a livello mondiale.
PINACOTECA – La Pinacoteca Ambrosiana fu istituita nell’aprile del 1618, quando il Cardinale Federico Borromeo donò la sua collezione di dipinti, statue e disegni alla Biblioteca Ambrosiana, da lui stesso fondata nel 1607. All’interno del percorso espositivo della Pinacoteca, articolato in 24 sale, si possono ammirare alcuni dei più straordinari capolavori di tutti i tempi, come il Musico di Leonardo, la Canestra di frutta di Caravaggio, il Cartone preparatorio per la Scuola di Atene di Raffaello, l’Adorazione dei Magi di Tiziano, la Madonna del Padiglione di Botticelli e gli splendidi Vasi di fiori di Jan Brueghel.
L’ACCADEMIA – Il Cardinale Federico Borromeo volle affiancare fin da subito alla Biblioteca un Collegio di Dottori, affinché la biblioteca fosse animata da continua ricerca e scambio culturale. L’Accademia Ambrosiana, rinnovata da Dionigi Tettamanzi, raccoglie e unifica nel proprio Statuto l’eredità scientifica delle precedenti accademie, già attive presso la Veneranda Biblioteca Ambrosiana. La volontà del Fondatore – attuata dalla lunga catena dei Dottori succedutisi all’Ambrosiana – di fondare un luogo dedicato alla continua ricerca della Verità e del Bello corrisponde perfettamente e sorprendentemente alle nostre esigenze attuali.

“AD MAIOREM DEI GLORIAM ET AD COMMUNEM UTILITATEM”

“I SEGRETI DEL CODICE ATLANTICO”
QUANDO: Mercoledì 20 marzo 2019 alle ore 20:45.
– DOVE: Como, Broletto – piazza Duomo
INGRESSO: gratuito.